,

Liberi dalle aspettative

Quali sono le tue aspettative?

Quando ci aspettiamo qualcosa da una persona, le attribuiamo un ruolo nella nostra vita: la “investiamo” di una carica, spesso senza neppure comunicarglielo, né chiedergli se è d’accordo.

Per molti anni ho silenziosamente conferito mansioni scomode impegnative a parenti, amici, mariti, capi, vicini di casa, e persino ignari passanti.

Non mi preoccupavo di spiegargli cosa pretendevo da loro, né mi sforzavo di osservarli per capire se stessero attraversando un momento di difficoltà e magari necessitassero aiuto: davo per scontato che dovessero capirmi, rispettarmi, supportarmi, amarmi incondizionatamente, mettermi al primo posto nella loro vita.

Inoltre attribuivo loro missioni e obiettivi titanici, che neppure io ero in grado di portare a termine: mi aspettavo risolvessero i miei disagi e le mie inquietudini.Questo atteggiamento mi allontanava dal mio benessere emotivo, e ovviamente anche dalle persone importanti nella mia vita.

L’importanza delle aspettative!

Un bel giorno un libro mi ha aperto gli occhi: ho finalmente capito che dovevo iniziare a lavorare su me stessa, e smettere subito di attribuire agli altri la responsabilità di ciò che non andava bene nella mia vita.

Ho ben chiara la fondamentale importanza rivestita dalle aspettative nei nostri percorsi mentali e decisionali: per questo sono protagoniste nel mio lavoro di coach, insieme ai valori.

Riprendere le redini!

È difficile spiegare in poche parole il potere e la libertà che si raggiungono imparando a prendere le redini della propria vita! Lo racconto nel mio libro: “Non mollare, cambia!”

Se vuoi ne parliamo insieme il prossimo 21 novembre alle 19 al Museo Arte e Scienza di Milano!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *