Laura Carbone

Mi chiamo Laura Carbone e ti racconto chi sono attraverso il mio percorso di cambiamento, che mi ha portato a un felice downshifting sostenibile.

Sono nata nel 1972 a Genova, città della quale sono innamorata. Per circa 20 anni ho svolto un impiego rispettabile in una prestigiosa multinazionale finanziaria europea.

Una mattina del 2011 ho realizzato che non sopportavo un minuto di più di lavorare lontano dai miei valori principali – sincerità ed onestà– e di trascorrere le mie giornate in compagnia di persone con le quali, potendo scegliere, non avrei condiviso neppure un viaggio in un ascensore (di quelli rapidi, da grattacielo).

Sono certificata dalla International Society of NLP™ come Master Practicioner: nel coaching oltre alle mie competenze, metto a disposizione soprattutto quello che ho imparato dalla mia esperienza in 20 anni di lavoro in scenari finanziari complessi, e attraverso il mio downshifting.

DOMANDE GIUSTE

Mi sono fermata a riflettere e ho pensato:

”È così che merito di trascorrere le mie giornate? “

“È così che voglio vivere i miei anni migliori?”.

Da allora ho impiegato i successivi due anni analizzando e studiando in modo approfondito le mie risorse finanziarie, i miei talenti e – soprattutto – ciò che ritengo essenziale per me.

Nel 2013 ho dato le dimissioni e ho iniziato a “vivere in ciabatte” in un’isola delle Canarie, dove finalmente sono padrona del mio tempo, e ho trasformato il mio IKIGAI,ovvero le mie passioni e cio’ che mi fa battere il cuore, in lavoro.

Ho scritto il mio libro “Non mollare, cambia!” con la concretezza con la quale per anni ho redatto documenti operativi e circolari nel mio ufficio: è una guida pratica con esercizi utili se vuoi seriamente cambiar vita, ma senza rischiare di dover tornare indietro con la coda fra le gambe dopo pochi mesi e avendo buttato tutti i tuoi risparmi.

Ti racconto senza vergogna il mio downshifting, riuscito anche grazie due “prove di cambio vita” finite male, perché non pianificate, e lo faccio dal punto di vista squisitamente femminile. Se ci fai caso, le donne che mollano tutto sono davvero poche, mentre gli uomini ormai non si contano.

NON CONTA DOVE SEI, CONTA COME STAI

Preparati perché te lo ripeterò spesso: per cambiare vita non devi necessariamente cambiare residenza, ma dovrai sicuramente intraprendere un percorso di autocoscienza per capire cosa sia responsabile del tuo malessere, perché se non lo farai questo ti seguirà in capo al mondo!”

Contattami se vuoi inizare con me un percorso di coaching: la prima ora ci servirà per conoscerci, quindi è gratuita.

LA VERITA’ AD OGNI COSTO

Credo che ognuno di noi nasca con un numero prestabilito di bugie a disposizione: io le ho esaurite nel mio passato professionale, quindi ora dico la verità.

Nonostante ora vada di moda dire che tutti possono cambiare vita, ho scelto di raccontare i miei due tentativi falliti (a Capo Verde e in Brasile), alla luce dei quali ho capito – a mie spese, in tutti i sensi –  che “andare all’avventura”, senza uno studio e una pianificazione accurata, e’ rischioso e si’ ti porta a un cambio di vita, ma in peggio.

Nei miei libri e sul mio blog scoprirai il mio lato più genovese, ovvero aspro, ironico, cinico, comico, irriverente ma sempre sincero e “a fin di bene”.

LA MIA STORIA

Il mio cambio è iniziato nel 2006, quando una mia cara amica si é stufata di sopportarmi e mi ha obbligato a leggere un libro.

Fino ad allora ero certa di avere sempre ragione, di sapere già tutto, di essere una vittima innocente e incompresa. Ero super permalosa, capace di mugugnare tutto il giorno (come solo i genovesi come me sanno fare). Ero incapace di farmi domande giuste ed ero abile nell’addossare agli altri le colpe di ciò che invece dipendeva da me.

Detestavo il mio lavoro, i miei colleghi e gran parte dei miei clienti. Non volevo riconoscere e comprendere i miei sentimenti: anzi, li nascondevo perché temevo che esternarli mi avrebbe reso vulnerabile.

Sentivo costantemente un forte “ nodo in gola”, un senso d’insoddisfazione che mi portava a spendere spandere il mio stipendio, comprando oggetti e capi costosi e firmati, che ammucchiavo negli armadi e spesso neppure indossavo.

Piu’ la mia vita professionale non mi gratificava come credevo di meritare, più le mie carte di credito strisciavano sui lettori dei negozianti, al grido di:

“in fondo me lo merito, con tutto quello che mi tocca sopportare!”

Ho iniziato a capire che dovevo cambiare a 35 anni… proprio leggendo quel famoso libro: parlava di programmazione neurolinguistica (PNL).

A questo ne sono seguiti molti altri; studio e pratico la PNL da oltre 10 anni e questo ha davvero cambiato la mia vita.

Da coach ti  invito a iniziare un processo di autoconsapevolezza, provare a “vederti da fuori” , e a dedicarti al pensiero critico. Ti accompagnerò passo a passo e scopriremo che il bello é che tutto ciò che serve per farlo lo possedi già “di serie”: il tuo cervello! Basta solo capire come funziona e imparare a farlo “lavorare” per ottenere ciò di cui hai realmente bisogno

DURERA’?

Qualcuno mi ha chiesto se durerà il mio sorriso a Fuerteventura.

Non lo so, ma so che se e quando stare qui e fare ciò che faccio smetterà di piacermi, sarò in grado di decidere di andarmene e di fare altro.

Coltivo ogni giorno la flessibilità, che ritengo indispensabile e che – come sempre – mi accompagnerà nei miei futuri cambiamenti.

So che me la caverò in ogni situazione, e affronterò ogni cambio come un’opportunità di crescita, e non come un evento da temere